Benvenuti

L’Associazione “PARKINSONIANI ASSOCIATI MESTRE VENEZIA E PROVINCIA Onlus” è nata nel 2006: è costituita da circa 200 soci, ha un Direttivo eletto ogni tre anni e formato da 5 associati che si confrontano con un gruppo di soci  attivi dando vita al “Direttivo Allargato”.

L’Associazione sviluppa le sue attività per:

  • migliorare le condizioni di vita del malato ed offrire supporti ed aiuti anche alla sua famiglia;
  • raccogliere  fondi  per  sostenere  la  ricerca  e  pervenire  a  nuove  conoscenze scientifiche sulla malattia;
  • curare la formazione teorico pratica dei volontari;
  • stabilire rapporti di collaborazione con altre Associazioni.

In particolare:

  • realizza incontri mensili con medici e specialisti del settore;
  • collabora con gli ambulatori della MdP ed i Progetti presenti nelle diverse strutture sanitarie territoriali;
  • mensilmente  pubblica  “Il  Nuovo  ParkO”  che  rappresenta  uno  strumento  di informazione e di collegamento tra gli associatie le realtà locali;
  • aderisce allo Spazio Mestre Solidale: Progetto per la  Solidarietà del  Comune di Venezia;
  • -organizza  e/o  compartecipa  a  Convegni,  incontri  cittadini,  manifestazioni  per  la Giornata Nazionale e Mondiale per la lotta alla Malattia di  Parkinson;
  • da  alcuni  anni  ,  in  collaborazione  con  l’ emittente  radiofonica  locale  “RadioCooperativa”, ha dato vita alla trasmissione  “Area ParkO” che tratta argomenti e racconta esperienze di vita relative alla MdP.

Attualmente sono attivati  percorsi  di  collaborazione con figure professionali  in grado di sostenere i malati di Parkinson ed i loro familiari:

  • riattivazione motoria in palestra e in piscina;
  • ginnastica “dolce” per i MdP con la presenza di laureati in Scienze Motorie;
  • corso di logopedia;
  • corso di mantenimento e sviluppo delle capacità cognitive;
  • supporto psicologico  per i malati ed i familiari;
  • sperimentazione  di  nuove  metodologie  mirate  al  recupero  delle  funzionalità compromesse nel movimento: danze irlandesi, tango, NordicWalking, Yoga;
  • trasporto di  soci e loro familiari con l’ ausilio di un pulmino, acquistato attraverso contributi dei soci e delle istituzioni pubbliche, presso le strutture mediche territoriali ed ospedaliere e per la partecipazione ai momenti di socializzazione;
  • incontri  ricreativi  che vedono riuniti  soci,  simpatizzanti  in  particolari  occasioni  di festa;
  • soggiorni estivi.

Alcuni associati hanno partecipato a ricerche scientifiche che li ha visti coinvolti in dinamiche di terapia non farmacologiche per la MdP, in particolare nel Tango e Danza irlandese. Quest’ultima ci ha visto protagonisti a giugno 2012 al Congresso Mondiale di Dublino sui Disturbi del Movimento, dove il Dr. Volpe, fisiatra dell’Ospedale “San Raffaele Arcangelo” Fatebenefratelli di Venezia, ha presentato i risultati della ricerca e dove un gruppo di parkinsoniani si è esibito in un set di danza irlandesi.

L’Associazione si avvale della consulenza del Comitato Scientifico. Il considerevole aumento di parkinsoniani giovani ha indotto l’Associazione a rivolgere loro una particolare attenzione, anche considerando le implicazioni lavorative, familiari e sociali che esso comporta. Consapevoli che l’isolamento rappresenta un ostacolo alla ricerca, la nostra Associazione  ha individuato in Parkinson Italia l’opportunità di confronto e di sostegno reciproco in un cammino difficile ma capace di sviluppare innovazioni e risorse in grado di dare speranze e nuovi orizzonti ai malati di Parkinson. L’Associazione riconosce l’utilità di una adeguata presenza nella “rete” mantenendo aggiornato e vitale un sito ad essa dedicato, tale da consentire la trasmissione di informazioni relative le attività e la MdP.